Ceramized Lava Stone Collections

Calietra, mediante l’uso di sostanze ceramiche eco-compatibili e vetro, ha dato vita ad un nuovo processo di ceramizzazione. Le sostanze ceramiche e vetrose, all’interno di un forno progettato ad hoc, si fondono “sulla” e “con” la superficie, migliorandone le caratteristiche tecnico – estetiche: “eterna, unica, naturale”.

“Ceramized” è anche il nome usato da Calietra per raggruppare le cinque serie - “Base“, “Relief“, “Tone on Tone“, “Dèja Vù“ and “Lapilli“ – che nascono da diverse varianti del processo di ceramizzazione, possibile solo sulla pietra lavica dell’Etna.

La prima superficie ottenuta mediante questo tipo di ceramizzazione è la “Base”. Su questa superficie nascono le altre collezioni che si ispirano ai decori medio-orientali e ai patterns tipici della tradizione siciliana, riletti in chiave contemporanea e disegnati interamente a mano, digitalizzati e trasferiti sulla pietra lavica.

A “Relief” sono dedicati sei decori in tre colori, il bianco, il nero e l’oro, a rilievo sulla lava. Sottili come fili leggeri, stimolano non solo la vista ma anche il tatto, regalando una piacevole sensazione. Si presta benissimo sia come rivestimento sia come pavimento: infatti, il decoro non subisce alcuna usura o abrasione in quanto è un tutt’uno con la superficie lavica.

“Tone on Tone” e “Dèja Vù” sono le due collezioni di decoro colorate, insieme alla collezione di solo colore “Lapilli” da cui attingono le tonalità.

“Tone on Tone” presenta sei colori, accoppiati “a due a due” e quattro decori: il fondo del manufatto è della stessa famiglia cromatica con cui è “dipinto” il decoro.

“Déja Vù” è la collezione che si ispira più delle altre alla tradizione decorativa e cromatica siciliana e arabeggiante, sempre con sobrietà, in sei decori in sei colori su fondo bianco.

I colori di entrambe le collezioni sono presi dalla collezione “Lapilli” composta da diciassette colori.

In tutte e tre le collezioni la superficie della pietra lavica scompare, quasi “sommersa” dal colore e da un sottile strato di vetro che aumenta la rifrazione della luce. Smalto e vetro si fondono alla superficie della pietra lavica che – in modo “unico”, in quanto solo con la pietra lavica dell’Etna si può ottenere questo risultato – riesce ad affiorare come “magma dalla terra” sottoforma di piccolissime crepe intrappolate tra vetro e colore, aumentando la luminosità di ogni singolo manufatto. Calietra offre sempre la possibilità, a chi ne avesse il desiderio o la necessità, di personalizzare il colore e il decoro, nonché le dimensioni. Rendendo così il prodotto ancora più “unico”.

 

Nature Lava Stone Finishes

La pietra lavica dell’Etna viene estratta da cave formate dalla stratificazione delle colate nei secoli e solo la lava che si è depositata prima del 1700 è nella condizione di poter essere estratta. Proprio perché nata da stratificazione, la pietra lavica dell’Etna presenta anche delle venature che vanno a segnare la superficie, in maniera più o meno intensa.

Per questo motivo Calietra ha scelto di estrarre da più cave, per offrire una varietà di lastre la cui struttura può presentarsi con o senza venature. Le dimensioni delle lastre variano da 70/140 x 240/300 cm. con uno spessore di 2/3cm.

“Raw” è una della collezione di pietra lavica naturale, commercializzata in lastre con possibile presenza di venature, in otto finiture meccaniche.

“Compact” è invece la collezione dedicata solo alla pietra lavica di struttura compatta e uniforme.